• gems
  • combo foodtech
  • footwear
  • cambo agrotech
  • cambodia tools
  • machinery
  • cambopack
  • automation
  • camboplas
  • ctg
  • cambomed
  • camwater
  • cambuild
  • cambodia property expo
  • Home
  • News
  • Cambogia, più vulnerabile ai cambiamenti climatici

Cambogia, più vulnerabile ai cambiamenti climatici

Standard & Poor's. Economia e solvibilità della Cambogia, gli aspetti più vulnerabili agli effetti del cambiamento climatico.

14-09-2014

Cambogia, più vulnerabile ai cambiamenti  climatici

L'agenzia di rating Standard & Poor's ha classificato l'economia e la solvibilità della Cambogia come gli aspetti più vulnerabili agli effetti dei cambiamenti climatici.

Su ben 116 Nazioni esaminate da S&P per quanto concerne l'indice di vulnerabilità pubblicato nel mese di Maggio, con la prima posizione occupata dalla meno vulnerabile, la Cambogia ha ottenuto il posto più basso, attestandosi al 116°.
L'indice ha preso in considerazione la parte della  popolazione che vive nelle zone sotto i 5 metri di altitudine, l'incidenza dell'agricoltura nei confronti del Pil ed i risultati di uno studio analogo condotto dalla Notre Dame University nel 2012.

La dipendenza della Cambogia dai prodotti agricoli che incide per il 35% della crescita del Pil nel 2012, più del 10% del Paese al di sotto od a 5 metri di altitudine ed una bassa classifica nello studio citato, tutto ha contribuito alla definizione di "altamente vulnerabile" della Cambogia.
I cambiamenti climatici ed il riscaldamento globale in particolare, stanno per diventare il secondo elemento a determinare il rischio al credito sovrano e le economie delle Nazioni più povere del mondo sono impostate per essere sproporzionalmente colpite dal riscaldamento globale.
Vietnam, Bangladesh e Senegal hanno seguito la Cambogia come le economie più a rischio da cambiamenti climatici mentre Lussemburgo, Svizzera ed Austria, tutte nazioni europee situate ad alta quota, sono state classificati come meno vulnerabili.

S&P ha confermato come B il rating della Cambogia nel 2013, etichettando il Paese con un outlook stabile e forte sia a lungo che a breve termine.
L'agenzia non ha citato i rischi dei cambiamenti climatici come un fattore negativo nel suo ultimo rating.

Sok Puthyvuth, presidente della Cambodia Rice Federation, ha dichiarato che l'impatto economico dei cambiamenti climatici è un problema globale e che il settore agricolo della Cambogia dovrebbe  avere ampie vedute per reperire soluzioni alla minaccia.

Srey Chanthy, un economista indipendente, ha sostenuto che, mentre la minaccia non è immediata, il governo della Cambogia ha bisogno di iniziare ad investire in misure tese ad attenuare i disastri determinati dai cambiamenti climatici prima piuttosto che dopo.